Monumento in Kalivia naufragio nave Oria   2 Σχόλια

Monumento in Kalivia naufragio nave Oria
Appello al Consolato e all’Ambasciata Italiana ad Atene per la realizzazione di un monumento ai caduti italiani a Kalivia

– Al Sig. Ministro dell’Interno On.le Roberto Maroni
ROMA
–          Al Presidente dott.ssa Mercedes Bresso
–          Al Segretario dott. Vincenzo Menna sede Nazionale AICCRE
ROMA
e,p.c. dott. Petros Fillippou Sindaco di Kalivia Atene (Grecia)

Oggetto: Monumento in memoria del naufragio della nave Oria. – Richiesta del Sindaco di Kalivia del 10.10.2005 – Trasmissione O.d.G. di sollecito del Consiglio Comunale di Crispiano (Ta).
Si invia in allegato l’O.d.g. approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Crispiano (Taranto) con atto n. 71 del 03.11.2009, con il quale si chiede alle Autorità in indirizzo, un autorevole interessamento nei confronti dell’Ambasciata e del Consolato italiano ad Atene, acchè venga riscontrata la richiesta di autorizzazione del Sindaco di Kalivia, che legge per conoscenza dott. Petros Filippou, presentata il 10.10.2005 riguardante la realizzazione nel suo Comune di un Monumento in memoria del naufragio forzoso della nave Oria, provocato il 4 febbraio 1944, in cui perirono tragicamente 4100 soldati italiani. Ritenendo lodevole l’iniziativa del collega sindaco greco e meritevole di accoglimento la proposta di erigere un monumento là dove tanti italiani hanno perso la vita, chiedo un Vs. significativo intervento presso gli Organi suddetti, diretto ad onorare la memoria di tanti ns. connazionali, deceduti nel maggior disastro marittimo avvenuto nel Mediterraneo . Confidando nella sensibilità di tutte le Autorità in indirizzo, si resta in fiduciosa attesa di un positivo esito alla richiesta del Sindaco di Kalivia.
Ringraziando fin d’ora,  porgo distinti saluti.
Il Sindaco
Dott. Giuseppe Laddomada

0.d.g.: Monumento in Kalivia in memoria del naufragio della nave Oria. Il Consiglio Comunale

Premesso:
Che in data 10.10.2005 è stata presentata dal Comune di Kalivia una richiesta all’Ambasciata e al Consolato Italiano ad Atene, con la quale il Sindaco Petros Filippou, chiede l’autorizzazione per la realizzazione, nella stessa cittadina greca, di un Monumento in memoria del naufragio della nave Oria, verificatosi nel febbraio 1944 in cui persero la vita oltre 4100 soldati italiani;
Che in occasione dell’incontro preparatorio al Gemellaggio, svolto nel Comune di Kalivia il Sindaco Filippou ha lamentato la mancanza di riscontro da parte dei due autorevoli Uffici di rappresentanza italiana, nonostante i solleciti inoltrati;
Che in sede di approvazione del protocollo di intesa per il Gemellaggio suddetto da parte del Consiglio Comunale di Kalivia svolto il 30 agosto 2009, di comune accordo, si è ritenuto di impegnare la delegazione italiana ad informare dell’iniziativa il Consiglio Comunale di Crispiano, al fine di approvare un o.d.g. per sollecitare i signori Ambasciatori e Console italiani ad Atene a prendere in esame, e con cortese sollecitudine, la richiesta di che trattasi, auspicando un riscontro positivo per la realizzazione di un Monumento in Kalivia, in memoria della tragedia del mare avvenuta durante la forzosa evacuazione dall’isola di Rodi da parte dei tedeschi;
Ritenuto di sottoporre all’attenzione dei signori Consiglieri Comunali di Crispiano, per l’approvazione, il presente o.d.g. da inviare per un loro autorevole intervento a favore della richiesta del Comune greco di Kalivia, al Presidente della Repubblica Italiana on.le Napolitano, al Sig.r Ministro degli Esteri on.le Frattini, al Ministro dell’Interno on.le Maroni, all’AICCRE Nazionale Roma — Presidente Bresso e Segretario dott. Vincenzo Menna e per conoscenza al Sindaco di Kalivia
Evidenziata

La tragicità dell’evento, considerato il maggior disastro marittimo mai ‘avvenuto nel Mediterraneo e la necessità di rendere omaggio ai tanti Caduti;
All’unanimità di voti di tutti i consiglieri presenti e votanti
Approva
l’o.d.g. così come formulato nel presente documento da inviare alle Autorità e Organi suindicati

«Approvazione ordine del giorno – sollecitazione riscontro richiesta realizzazione Monumento in Kalivia in memoria del naufragio della nave Oria »

In occasione dell’incontro preparatorio al Gemellaggio svolto a Kalivia nei giorni 28 agosto – 1° settembre scorsi, è stato sottoscritto dai due Sindaci italo-greco, dott. Giuseppe Laddomada e dott. Petros Filippou un protocollo d’intesa approvato dal Consiglio Comunale ellenico riguardante, tra l’altro, la richiesta all’Ambasciata e al Consolato Italiano ad Atene del Sindaco di Kalivia per la realizzazione di un Monumento nella stessa cittadina greca, in memoria del naufragio forzoso della nave Oria, provocato nel febbraio 1944 in cui persero la vita oltre 4000 soldati italiani;
Considerato che la richiesta, di cui si allega copia, è stata presentata il 10.10.2005 e che nonostante i successivi solleciti a tutt’oggi non è pervenuto alcun riscontro al Comune di Kalivia; Considerato che dall’Orla, si legge nel libro di Achille Rastelli «Torpediniere (ex Ct.) Tipo Pattison e Orlando» edito da Ermanno Albertelli, riusciranno a raggiungere la terra solo 21 italiani, 6 tedeschi e 1 greco; morirono 15 tedeschi, tutto l’equipaggio e circa 4100 soldati italiani, il maggior disastro marittimo mai avvenuto in Mediterraneo»;
Ritenuto di condividere l’iniziativa e di sottoporre al Consiglio l’approvazione di un ordine del giorno, per un sollecito riscontro, da inviare oltre che all’Ambasciata e al Consolato Italiano ad Atene, al Sig. Presidente della Repubblica Italiana on.le Giorgio Napolitano, al Sig. Ministro degli Esteri on.le Franco Frattini, al Ministro dell’Interno on.le Roberto Maroni, all’AICCRE Nazionale Roma – Presidente Bresso e Segretario dott. Vincenzo Menna e per conoscenza al Sindaco di Kalivia Filippou;
Uditi gli interventi dei Consiglieri come riportati nell’allegato resoconto stenografico; Effettuata la votazione per alzata di mano
Presenti n. 19 Votanti n. 19
Voti favorevoli n. 19
Voti contrari n. / Astenuti         n./
Visto l’esito delle votazioni, accertato e proclamato dal Presidente; Visto lo Statuto Comunale;
Visto il T.U. 267/2000;
DELIBERA

1. di approvare l’allegato o.d.g. con il quale si sollecita il riscontro della richiesta presentata dal Comune di Kalivia, finalizzata alla realizzazione di un monumento al fine di testimoniare il sacrificio di tanti militari italiani e stranieri;
2. di demandare all’Ufficio di Segreteria del Comune la trasmissione dell’o.d.g. alle autorità suindicate.

Assessore Magazzino
Premesso che in data 10 di ottobre 2005 è stata presentata dal comune di Kalivia una richiesta all’ambasciata e al consolato italiano di Atene, con la quale il Sindaco Petros Philippus chiede l’autorizzazione per la realizzazione nella stessa cittadina greca di un monumento in memoria del naufragio della nave Oria che si è verificato nel febbraio 1944 in cui persero la vita oltre 4.100 soldati italiani. Che in occasione dell’incontro preparatorio al gemellaggio svolto in comune dí Kalivia il Sindaco ha lamentato la mancanza di riscontro da parte dei due autorevoli uffici di rappresentanza italiana nonostante i solleciti inoltrati, che in sede di appello approvazione del protocollo di intesa come avete ascoltato poc’anzi, noi abbiamo inserito anche questo tipo di impegno, da parte nostra, che chiediamo in pratica agli ambasciatori e al console italiano ad Atene a prendere in esame con cortese sollecitudine la richiesta di che trattasi auspicando un riscontro positivo per la realizzazione di uno monumento Kalivia in memoria dalla tragedia del mare avvenuta durante la forzosa evacuazione dall’isola di Rodi da parte dei tedeschi. Ritenuto di sottoporre all’attenzione dei signori Consiglieri di Crispiano del presente ordine del giorno da inviare per un loro autorevole intervento a favore della richiesta del comune greco di Kalivia al Presidente della Repubblica Italiana on. Napolitano, al signor Ministro degli Esteri Frattini, al Ministro, dell’Interno On. Maroni, all’associazione italiana del Consiglio e dei comuni e delle regioni di Europa, a Roma che indirizzata alla presidente Bresso e al Segretario dott. Vincenzo Menna e per conoscenza al Sindaco di Kalivia Filippu. Pertanto evidenziata la tragicità, considerato il maggior disastro marittimo mai avvenuto nel mediterraneo e la necessità di rendere omaggio a tanti caduti italiani, chiedo all’intero Consiglio di approvare all’unanimità questo ordine del giorno.

Consigliere Bennardi
lo voterò convintamente questo argomento perché credo che il Sindaco di Kalivia che non ho avuto modo di conoscere perché noi pur essendo stati invitati non abbiamo partecipato all’incontro tenuto a Kalivia nella fine di agosto nella relazione che diceva prima l’Assessore Magazzino, però mi vi faccio onore di questo atto di sensibilità che ha mostrato nei confronti di tanti italiani morti. E’ una delle pagine ovviamente della seconda guerra mondiale, anzi c’è una prima, una seconda guerra mondiale prima dell’8 settembre, c’è una seconda mondiale dopo 8 settembre ’43, che è la data dell’armistizio in cui avvennero cose inenarrabili o meglio presi tra due fuochi i poveri nostri militari nei vari fronti russi, dei Balcani, poi di fatto diventarono merce per tutte gli altri eserciti sia quei alleati che i nazisti che erano in ritirata. Questa è una delle pagine più brutte perché l’evacuazione dell’isola di Rodi comportò la morte di queste persone che dovettero in fretta recuperare il possibile mezzo a disposizione, l’unico possibile mezzo a disposizione per rientrare in Italia, ovviamente fa onore a chi ha proposto questo monumento lì Grecia perché fosse stato in Italia non mi sarei meravigliato anzi sarebbe stata una giusta attestazione di una memoria storica che va ricordata ma se lo fa un’amministrazione della città di Grecia, sia pure gemellata con Crispiano, è un atto che gli fa onore per cui vorrei che fosse inviato opportunamente se è il caso in tradotto greco queste nostre parole venissero poi inviate anche a quell’amministrazione della Grecia oltre tutto quello che possiamo fare per sensibilizzare le autorità italiane che diano questa autorizzazione. Questo è un fatto, è una bella pagina di un rapporto di gemellaggio che possa ancora di più continuare nel futuro e che possa creare le occasioni utili di frequentazione oltre che di collaborazione tra questi noi due popoli. lo non sono d’accordo su questa situazione, ma credo che vada dato atto di sensibilità di questi amministratori di questa città e il ringraziamento da parte mia e degli altri Consiglieri che lo riterranno per questo nobile gesto che stanno compiendo.

Consigliere Serio
Grazie Presidente anche noi come gruppo PDL non possiamo che associarci alla pregevole iniziativa che è stata avanzata, perché realizzare un monumento che vada a cristallizzare l’atto eroico in cui sono purtroppo morti oltre 4mila soldati italiani tant’è che quello che è occorso sulle sponde di Kalivia è ricordato come il maggior disponibilità disastro marittimo in cui siano stati coinvolti soldati italiani. Allora, credo che sia giusto tributare un omaggio che sia permanente in questo senso perché è giusto che chi ha sacrificato la vita per la patria e sono valori ampiamente riconosciuti anche adesso, trovi testimonianza, anche attraverso gesti concreti. Noi sappiamo che sono tanti, come ha accennato il Consigliere Bennardi, sono tanti gli italiani che sono deceduti sui vari fronti occidentali e orientali della seconda guerra mondiale, quindi avremmo apprezzato anche altri monumenti in altre realtà. Abbiamo parlato prima della ritirata del Don e altri contesti di consesso comunale, altro, ecco noi siamo disponibili a ricordare i soldati italiani su tutti i fronti. Pertanto, confidiamo che anche la AICCRE insieme agli altri enti istituzionali in cui è rivolta l’istanza possa accordare ogni tributo per riuscire alla realizzazione di questo monumento agli italiani. Grazie.

Consigliere Scialpi
Volevo solo dire le cose dette da Magazzino, da Bennardi e da Michelangelo Serio sono le cose che penso io, che condivido, e quindi sono pronto a votare l’ordine del giorno.

Consigliere Lodeserto
Anche la maggioranza si accoda agli interventi fatti dagli altri capigruppo per quella che è stata non solo una grande tragedia militare ma soprattutto umana visto il numero dei morti. Quindi la maggioranza accoglie favorevolmente questo ordine del giorno.

http://www.nuoviincontri.info/cms/index.php?option=com_content&task=view&id=117&Itemid=

Advertisements

Posted 01/01/2011 by manoska in Uncategorized

Σχολιάστε

Εισάγετε τα παρακάτω στοιχεία ή επιλέξτε ένα εικονίδιο για να συνδεθείτε:

Λογότυπο WordPress.com

Σχολιάζετε χρησιμοποιώντας τον λογαριασμό WordPress.com. Αποσύνδεση / Αλλαγή )

Φωτογραφία Twitter

Σχολιάζετε χρησιμοποιώντας τον λογαριασμό Twitter. Αποσύνδεση / Αλλαγή )

Φωτογραφία Facebook

Σχολιάζετε χρησιμοποιώντας τον λογαριασμό Facebook. Αποσύνδεση / Αλλαγή )

Φωτογραφία Google+

Σχολιάζετε χρησιμοποιώντας τον λογαριασμό Google+. Αποσύνδεση / Αλλαγή )

Σύνδεση με %s

Αρέσει σε %d bloggers: